next up previous contents
Next: Prima di chiamare aiuto Up: Rock'n Roll e solo Previous: Rock'n Roll e solo   Contents

Un programma, diversi stili di lavoro.

L'editor vi ha due diversi modi operativi: la modalità di inserimento (input) e la modalità di comando (command). Da quest'ultima si può passare a una sorta di sottomodalità in cui è possibile visualizzare l'inserimento dei comandi sull'ultima riga dello schermo, detta last line (questi comandi vanno finiti premendo il tasto di invio).

Ecco qui uno schema che vi sarà utile per meglio comprendere e per effettuare i vostri esperimenti con maggiore consapevolezza.

Figure: Modalità di vi e loro relazioni
\includegraphics[ width=10cm,
height=5cm]{vi_modalita.eps}

Nella pagina succesiva è riportata una tabella con i comandi più utilizzati ed importanti.


Table: In corsivo i comandi che fanno passare vi dalla modalità comando a quella inserimento
Comando Descrizione
(invio) Cominciare una nuova riga (solo in modalità inserimento)
(esc) Per tornare alla modalità comando
+ Andare all'inizio della prossima riga
- Tornare all'inizio della riga sopra
a Inserire testo dopo il cursore
A Inserire testo alla fine della riga
dd Cancellare l'intera riga attuale
D Cancellare dal cursore alla fine della riga
G Andare alla fine del file
lG Andare all'inizio del file
h Spostare il cursore a sinistra
i Aggiungere testo a sinistra del cursore
j Andare alla riga sotto
k Andare alla riga sopra
l Spostare il cursore a destra
O Aggiungere testo su una nuova riga prima dell'attuale
:q! (invio) Chiudere il programma senza salvare
R Scrivere in modalità sovrascrittura
u Annullare l'ultima modifica (undo)
U Annullare tutte le modifiche al file
x Cancellare il carattere sul cursore
:w (invio) Salvare
ZZ Chiudere il programma salvando i cambiamenti


Alla partenza si pone automaticamente nella prima modalità (command) e aspetta pazientemente che gli diciate cosa fare. Buona parte delle cose possibili sono elencate nella tabella qui sopra. Forse la vostra versione ha qualche comando in più, ma quelli della tabella funzionano sempre.

Comandi come a, A, i, O, R, lo fanno passare al modo inserimento: cioè vi permettono finalmente di aggiungere e/o modificare quello che vi serve. Per tornare a dare i comandi (indispensabile anche solo per spostare il cursore), basta premere il tasto esc.

Oltre ai comandi h, j, k, l, alcuni computer di epoca pressappoco contemporanea accettano l'uso dei tasti con le frecce per spostare il cursore, sempre se vi trovate in modalità comando.

I due punti (:) sono quelli che vi fanno digitare il comando sull'ultima riga (last line).

Quando non ricordate più in quale modalità state operando (vi è timido e non vi dice niente), battete esc e ricominciate (tanto esc non ha effetto quando siete già in modalità command).


next up previous contents
Next: Prima di chiamare aiuto Up: Rock'n Roll e solo Previous: Rock'n Roll e solo   Contents
angelo 2003-02-09