next up previous contents
Next: Le operazioni con i Up: Approfondimento tecnico Previous: Il vostro editor preferito   Contents

La modifica dell'ambiente

Quello che avete appena fatto riguarda la modifica di una variabile d'ambiente.

La variabile d'ambiente è un qualcosa che il sistema ricorda e che passa a un programma quando gli viene chiesta. Ci sono tante variabili d'ambiente e ognuna si occupa delle cose più disparate: una, per esempio, riguarda la visualizzazione sul vostro schermo; un'altra vi permette di lanciare programmi che stanno in directory molto lontane dalla vostra home.

Provate a digitare quanto segue se avete la Bourne shell (da ora in poi daremo per scontato che userete sempre questa: del resto è difficile che ve ne diano una diversa):




width


$ echo $PATH


width

Questo vi darà proprio l'elenco delle directory in cui sono contenuti i programmi che potete eseguire.

Avrete già capito che per cambiare il contenuto di questa variabile dovreste scrivere qualcosa come




width


$ export PATH=/altro/percorso/a/bin.


width

Non fatelo, o non riuscirete più a lavorare. Alcune variabili possono essere introdotte da voi (meglio se inserite nel .profile), mentre altre sono state preimpostate dall'amministratore di sistema (come, appunto, la $PATH). State attenti, perché potete modificare anche quelle preimpostate, ma non vi garantiamo un gran risultato. Anzi, potreste cominciare ad accusare non pochi problemi durante i colloqui con Unix.


next up previous contents
Next: Le operazioni con i Up: Approfondimento tecnico Previous: Il vostro editor preferito   Contents
angelo 2003-02-09