Processo a Stampa pei Furti di S. Agata
Vol. I.--Ferculo / Parte I.--Interrogatori


Interrogatorio Maccarone Francesco.
(Fog. 459 vol. 1. -- 21 maggio 1891.)

  D. R. Ho voluto essere nuovamente inteso dalla S. V. per riferire in mia discolpa il seguente fatto. -- Il detenuto Gaetano Massa il giorno 13 di questo mese mi raccontò che egli, essendo stato alquanti giorni compagno di stanza con Francesco Nicotra ed altri detenuti per i furti della Cattedrale, aveva inteso che costoro si bisticciavano continuamente fra loro, narrando per filo e per segno come erano avvenuti gl'indicati furti. Una volta il Massa, com'egli disse, intervenne nei discorsi di quei tali e domandò: ed il Maccarone come entra in tutti questi fatti?...
  A tale domanda Francesco Nicotra, come il Massa riferivami, rispose: Non potendogli fare altro, in ultimo dirò che il Maccarrone sapeva tutto e ci lasciava far tutto.

Quest'edizione digitale preparata da Martin Guy <martinwguy@gmail.com>
Ultima revisione: 28 dicembre 2005.