Processo a Stampa pei Furti di S. Agata
Vol. I.--Ferculo / Parte I.--Interrogatori


Interrogatorio Consoli Giuseppe di Matteo
(Fog. 556, vol. 1.--28 Giugno 1891).

  Essendomi deciso di dire tutta la verità alla giustizia se avessi avuta parte alcuna nel furto dello argento della bara di S. Agata, non avrei avuto difficoltà di dire come andarono i fatti.
  La verità è che io negli indicati furti non ebbi parte alcuna e che io fossi andato a Messina a vendere argento.
  I telegrammi di cui mi parla non sono di mio carattere e quindi possono essere stati spediti o da altra persona o da qualche altro Giuseppe Consoli; perchè alla Consolazione esiste un altro giovane che chiamasi Giuseppe Consoli, e che è amicissimo di Francesco Nicotra.
  Anzi posso dire che conosco questo tale Giuseppe Consoli per il seguente fatto:
  Mi trovavo un giorno nella bottega di Alfio Spampinato quando entrò un giovane che si fece cucire dallo Spampinato una delle scarpe--Quando quel giovane andò via chiesi chi fosse, e lo Spampinato mi rispose: come non lo conoscete? Abita alla Consolazione e si chiama Giuseppe Consoli come voi--Anzi avverto la giustizia che lo Spampinato mi dava del tu e non del voi.
  Mi aggiunse poi che il detto Consoli era stato alquanti anni guardia di finanza.
  D. R. Assicuro la S. V. che io non fui punto in Messina in compagnia di Francesco Nicotra; ma posso affermare che con lui ci fu Alfio Spampinato e ciò perchè un giorno fui chiamato da un certo don Liborio di cui parlai altra volta, nella bottega di Alfio Spampinato, dove mi si disse che Spampinato stava per partire con lui e mi mostrò una valigetta che Nicotra aveva lasciata nella bottega -- Poco dopo venne Nicotra e poi una carrozza nella quale entrarono gli indicati Spampinato e Nicotra che portò seco la valigia--Il giorno appresso tornò Spampinato a cui domandai dove fosse stato, che mi rispose essere stato a Messina. Gli domandai il motivo, ma egli non volle dirmi niente, limitandosi a dichiararmi che il Nicotra lo avea condotto seco e che lo avea lasciato in un albergo.