Processo a Stampa pei Furti di S. Agata
Vol. I.--Ferculo / Parte II.--Esami testimoniali


De Matteo Raffaele
(Fog. 55, Vol. 2° -- 14 febbraio 1891).

  D. R. Io era addetto circa tre anni fa, in qualità di macchinista nel pastificio dei signori Caruso e Manara a Picanello. Dopo qualche tempo il detto pastificio, dai detti signori fu ceduto a Giuseppe Nicotra.
  Peṛ, dopo circa cinque mesi, avendo il Nicotra mancato al convenuto pagamento verso i cedenti, ed essendo stato ad istanza di costoro fatto un sequestro nel pastificio stesso, il Nicotra dovette abbandonare l'impresa ed a lui succedette certo Grasso Finocchiaro. Io continuai ad essere il macchinista, tanto durante il tempo dell'impresa Nicotra, tanto durante quello dell'impresa Grasso.
  Durante il tempo che io ero colà macchinista, ebbi più volte occasione di costruire degli strumenti per uso dello stesso pastificio, e costruire anche degli scalpelli.
  D. R. Se mi si mostrasse uno degli scalpelli da me costruiti, lo riconoscerei facilmente.

Quest'edizione digitale preparata da Martin Guy <martinwguy@gmail.com>
Ultima revisione: 28 dicembre 2005.