Processo a Stampa pei Furti di S. Agata
Vol. II.--Ostensori / Parte I.--Interrogatori


Interrogatorio Barresi Girolamo fu Stefano
(fog. 311, vol. 1°--3 marzo 1890 [1891!])

  D. R. Confermo pienamente, tutto quanto nell'ultimo mio dichiarai alla S. V. (1)
  Devo semplicemente aggiungere che quando mi fu dato l'incarico di potersi vendere le pietre preziose, erano presenti tanto mio zio Sciacca Neddu, quanto Francesco Nicotra; ricordo benissimo che entrambi parlarono di quelle faccende come se fosse cosa di loro comune interesse, ed entrambi vennero con me sino in via Macqueda, dove io, distaccandomi da loro, entrai nella bottega di un orefice e feci vedere le dette pietre.
  La risposta che ebbi dall'orefice fu quella che io riferii alla S. V.

(1) Vedi fog. 242 vol. 1, Ferculo, processo orig., e pag. 30 col. 1Š di questo processo a stampa.

Quest'edizione digitale preparata da Martin Guy <martinwguy@gmail.com>
Ultima revisione: 28 dicembre 2005.