Processo a Stampa pei Furti di S. Agata
Vol. II.--Ostensori / Parte I.--Interrogatori


Interrogatorio di Paolo Parisi.
(Fol. 374, vol. 1.--25 marzo 1891).

  D. R. Come già dichiarai alla Giustizia, io del furto degli ostensorii della Cattedrale non ebbi alcuna parte e quindi persisto a dichiararmene innocente.
  D. R. Circa un anno dopo del detto furto, un giorno incontratomi in istrada Francesco Nicotra mi avvicinò e mi disse che avea talune pietre da vendere, pregandomi di adoprarmi in proposito.
  Io per fargli un piacere aderii alla sua preghiera, e finalmente dopo varii tentativi, riuscii a venderle col suo consenso pel prezzo di lire 40 ad un commesso viaggiatore--Le dette pietre però erano piccolissime, granatine di pochissimo valore.
  Ricordo anzi che alcune di esse aveano da una parte come una pannella allo scopo di sembrare più rosse.

Quest'edizione digitale preparata da Martin Guy <martinwguy@gmail.com>
Ultima revisione: 28 dicembre 2005.