Edgar Pe
A Elena(1)

Traduzione di Antonio Bruno

(1) Fu pubblicata la prima volta nel 1831, nel volume edito a New-York da Elam Bliss, dedicato al Corpo dei Cadetti degli Stati Uniti. Nelle edizioni del Griswold e dell'Ingram fu assegnata ai Poemi della Giovinezza.


Elena, la tua bellezza per me
simile a quelle barche Nice d'un tempo,
che, dolcemente, su di un fragrante mare,
portavano il pellegrino stanco, affranto dal cammino
ai suoi cari lidi natali.

Uso a errare lungamente su disperati mari,
la tua chioma di giacinto, il tuo classico viso,
il tuo aspetto di Naiade mi han riportato in patria,
alla gloria che fu la Grecia,
alla grandezza che fu Roma!

Guarda! In questa brillante nicchia di finestra
simile a una statua io ti vedo eretta,
la lampada d'agata nella tua mano;
Psiche delle regioni che
sono la Terra Santa!


Quest'edizione digitale preparata da Martin Guy <martinwguy@gmail.com>.